Crea sito


INDICI DI  PORTAFOGLIO DI BORSA
INDICAZIONI PER I DISTRIBUTORI


Il prodotto abbonamento ad indici , e’ un servizio indirizzato a investitori - individui e quindi persone fisiche -   con disponibillita’   consigliata non inferiore a 75.000 euro.
Diversamente da come avviene   nei fondi  azionari, il prezzo di un indice  non  e’ dipendente dall’investimento   azionario, ovviamente perche’ non si sa; questo e’ calcolato in base ad un importo medio determinato in avanti su valutazioni basandosi su un portafoglio di dimensione tipo.
Per cui  non e’ adatto per  chi vuole investire somme  piccole,  dove piu’ indicato sara’ per loro l’acquisto di quote in fondi azionari.
Il vantaggio dall’acquisto di un indice di borsa cresce con la dimensione delle somme che l’acquirente intende gestire in proprio, per cui maggiore saranno queste, piu’ sara’ la convenienza ad acquistare un indice gia pronto per la esecuzione.  Utilizzando un termine commerciale, e’ un prodotto di lusso.
Un esempio di ideale beneficiario, e’ colui che vende una casa che entra in possesso di   liquidita’.    molti gli investitori sono  anche  tra lavoratori con anzianita’ o dopo la pensione.


SULLA NATURA DEL SERVIZIO  INVESTIRE SUL “FAI DA TE “
 il grosso del lavoro di investimento azionario sta  in ordine, nelle previsioni economiche,   nello studio  e previsione dei conti societari e nelle valutazioni delle societa’  e quindi nel monitoraggio e  nelle graduatorie titoli; un lavoro che  viene  interamente eseguito da S.E.
Se guardiamo all’impegno derivante dal gestire i fondi direttamente, le liste cosi concepite in rapporti , includono tutto il necessario per gestire in proprio gli acquisti e le vendite ovvero il “trattare” i titoli.  Possono essere passate direttamente ad un intermediario per la esecuzione. 
 Dopo l’avvio di un portafoglio   e relativo acquisto iniziale, l’utente fara’ variazioni solo quando ricevera’ nel rapporto un quadro variazioni.  Tipicamente possono passare settimane nelle quali fara’ nulla.   Prepararsi le tabelle con gli acquisti e vendite per tenere aggiornata la lista e’ operazione alla portata di chiunque con basilari cognizioni amministrative. 
 Gli investimenti sono previsti nell’ottica del medio -lungo termine.  S.E si tiene lontana da cosiddetti trattazionI  infraday.  Mai sarà  l’utente   in pressione di effettuare compravendite in  spazi di ore pena la perdita di capitale.   Nuove posizioni   saranno sempre   il risultato di analisi quantitative e previsionali destinate a  reggere almeno qualche mese.
 Le liste variano in costo secondo  il numero  dei  titoli costituenti. Ovviamente maggiori i titoli , maggiore la diversificazione e minore il rischio cosiddetto di mercato.
La lista base e’ composta da 7 titoli, che fa una buona diversificazione iniziale.   Le liste  base oggi per la borsa itailana sono due: LIsta S1 e S2. . La lista pro detta Lista A  e’ composta da 12 titoli. 

 UN INDICE DI PORTAFOGLIO COME SOLUZIONE AI PROPRI INVESTIMENTI

I vantaggi  nell’acquistare un indice sono molteplici,  sia in termini di costo, che di controllo sui propri investimenti, piena disponibilita’ dei fondi, riservatezza e garanzia di ricuperare parte dei costi in caso di perdite future.

COMPETENZE E AUTORIZZAZIONI
Importante chiarire che un indice di borsa   se lo si guarda da sotto il profilo dell’ordine, il prodotto   risulta incoraggiato dalle leggi.   Le attivita’ di investimento,  sono divise in due tipi.  Strumenti che prevedono la gestione di denaro di terzi e dall’altra, consulenze economiche senza detenere somme di terzi. ( vedi legge TUF) Del secondo gruppo esiste una ulteriore distinzione tra consulenza personalizzata e consulenza non personalizzata.  Tra quest’ultima rientra appunto l’indice di portafoglio.   La regolamentazione si concentra principalmente sugli OICR e quindi sul primo gruppo di strumenti,    pertiene  il rapporto fiduciario di gestione di denaro altrui che contiene non piccolo grattacapo per le autority.     Nello spettro di servizi di consulenza,   un abbonamento  a indici in forma di rapporto informativo e’ quindi  liberamente vendibilie tramite reti di distribuzione.
S.E. comunque suggerisce che gli addetti abbiano  competenza in materie economiche, se non proprio  dottori in economia, periti contabili sarebbe consigliato.
 L’assistenza viene espletata da Studioeconomia.  Il curriculum del direttore si scarica dal sito web- contatti.