Crea sito

• Gestioni azionarie e gestioni immobiliari

Dal punto di vista operativo, una gestione azionaria e una immobiliare sono prodotti abbastanza diversi. Una gestione immobiliare è il risultato del fatto che ciascun bene oggetto di gestione e' unico e richiede personalizzata amministrazione. Per cui, un appartamento in zona centrale cittadina residenziale si distingue da un altro anche se nella stessa zona e tipologia, sia dal punto di vista delle operazioni di gestione della locazione che da quello realizzi e acquisti. Il gestore immobiliare deve misurarsi con un mercato a se stante per ciascun bene immobile che amministra. Questo quindi richiede una gestione diretta.  Il bene immobile, poi, è caratterizzato da taglio medio alto in termini di valore, per cui non e' realizzabile l'accesso a una gestione da parte di un risparmiatore con apprezzabile riduzione rischio che dispone cifre inferiori di un valore medio immobiliare, tipicamente qualche centinaio di migliaia di euro. Per cui l'investimento in un fondo comune assicura l'accesso a una gestione collettiva unica anche a chi investe cifre minori.

  Andando al mercato azionario, questo e' sostanzialmente una specie diversa. Prima di tutto lo strumento di investimento non e' specifico ma standardizzato e diviso in azioni di taglio di valore irrisorio rispetto a un risparmio medio nell'ordine di qualche euro ciascuna. Quindi e' di facile accesso a ogni tipo di tasca di risparmiatore.  Per la parte operativa, l'attivita' e' condotta tramite intermediari che consentono ormai un servizio compravendita a costi contenuti e di facile accesso con negoziazioni titoli ormai telematiche. Per cui ogni individuo puo' gestire il proprio patrimonio da una scrivania con semplici ordini di acquisto, cio' sempre che l'intermediario sia puntale nei rendiconti e nei costi, fatto che e' garantito dalle leggi ( e' sempre buona norma vigilare bene sui propri estratti conto sia i costi di transazione che gli accrediti da vendite e da dividendi corrispondano a quelli effettivi)  La disponibilita' di beni strumenti di investimento azionari e' si ampia e divisa in numerose societa' ma, catalogata in listini, e' rapportabile ad un formato espositivo comune consultabile senza una presenza fisica in ciascuna azienda, per mezzo di bilanci contabili   accedibili tramite strumenti IT.  La gestione mobiliare, tuttavia, dall'altro canto, a differenza di quella immobiliare, che pure e' soggetta a variare, è molto piu' volatile e' aperta a un rischio molto maggiore e l'analisi non e' sempre facile e intuitiva. Di fronte a  immobili per cui le locazioni hanno corsi abbastanza costanti nel tempo, aziende che oggi fanno utili domani sono in perdita per cui i prezzi cambiano repentinamente causando bruschi capovolgimenti finanziari che tutti sanno e spesso anche prima ancora che tali perdite vengono ai conti ufficiali.  Ne consegue da cio' che la gestione azionaria si deve dotare di una ricerca economico -finanziaria qualitativa che richiede unita' di studio specializzate, caratterizzata da economie di scala nella analitica e nelle metodologie quantitative applicate.  In conclusione, la accessibilità a una  gestione azionaria risiede, prima tra tutte, in una   evoluta ricerca delle societa' listate e dei relativi mercati.

Gestioni azionarie e gestioni immobiliari