Crea sito

                                      ANDREA CAROLA 


                                         nota biografica


Napoletano, si  iscrive nel  1980 -alla Universita’ di Napoli facolta’ di Economia. nel 1982 si iscrive alla University of California negli USA; nel 1985   si laurea presso la University of California in San Diego, USA In economia.
Tra il - 1986-1996 - milita nell’azienda di famiglia in Napoli dove segue aspetti amministrativi. Membro dell’associazione Giovani Costruttori di Napoli.    Nel 1999   si trasferisce a Londra.  Nel 2000  apre una attivita’ di sviluppo prodotti, La Intersource Product Development, (oggi Intersviluppo). Nel  2002   apre Financial Consultancy Services, attivita’  di consulenza economico -finanziaria (oggi Studioeconomia). Tra il  2002-2009 - come innovatore realizza una mezza dozzina di prodotti industriali.  Sempre tra 2002-2007   conduce una attivita’ di analista finanziario e perfeziona sistemi previsionali economici; opera come autonomo in investimenti mobiliari principalmente con borsa Londra  e New York. Nel 2008  inizia a lavorare alla Cricca Comunista, oggi La Novita’, lavoro che guarda all’impatto del comunismo Marxista nella societa’ economica  che completa nel 2010.
Tra il  2005 -2010 -  conduce  un’attivita’ di corrispondenza con uffici della commissione europea nonche’ ministeri Italiani su diversi temi, giustizia, economia, aspetti etico culturali. Nel 2009   Lascia Londra per la Svizzera Italiana dove risiede fino al 2012, dove perfeziona i prodotti industriali e lavora alla revisione della seconda edizione della Novita’. Nel  2012 - e’ a Napoli principalmente impiegato a risolvere problemi amministrativi sorti con i propri interessi familiari. -Nel  2013  - instaura a Napoli le sua attivita’  di  consulenze economiche che produce previsioni economiche da  aggregate a aziendal ( studioeconomia) e di sviluppo prodotti (Intersviluppo).

PROGETTI LETTERARI IN CORSO NEL SETTORE FINANZIARIO
   
-  Analisi di investimenti con l’uso di cash flow unitari

Un  lavoro che presenta nuove tecniche  all’analisi di investimenti finanziari.   Un progetto iniziato nel 2000 ma poi accantonato, propone un nuovo approccio   alle tecniche alla base di processi di valutazione di beni caratterizzati da rendita, utilizzate principalmente  nella valutazione di strumenti finanziari.
Tecniche  che incontrano problemi oggi   in termini di calcolo del  rendimento effettivo, in termini di ricorso a processi iterattivi di calcolo con il computer, nonche’ problemi metodologici.
Un approccio che prevede   due equazioni, una di reddito, ed una di debito e giunge alla   conclusione che alla fine il debito conta nelle decisioni di investimento conclusione che  controbatte   recenti teoremi in uso ( Modigliani-Miller) sull’indifferenza della scelta di  livello di leveraggio sul valore ( di mercato) del bene .